Alcuni dei lavori che abbiamo eseguito in passato:
  • Basilica dei Servi
  • Grand Hotel di Rimini
  • Basilica di San Girolamo della Certosa
  • Palazzo Fava
  • Santuario Calvigi
  • Rocchetta Mattei - Riola
  • Museo civico archeologigico - Bologna
  • Museo geologico - Bologna
  • Museo della musica - Bologna
  • Palazzo Pepoli - Bologna
  • Palazzo Bonasoni - Bologna
  • Palazzo Massei - Bologna
  • Palazzo Davia Bargellini - Bologna
  • Palazzo Malvezzi - Bologna

Realizzazione

I pavimenti alla veneziana necessitano di almeno 6 cm di spessore complessivo, di cui 4 sono destinati al massetto, 2 alla graniglia di marmo. Il massetto è un composto formato da sabbia, ghiaietto lavato e cemento e, se possibile, non deve essere attraversato da tubi o guaine per scongiurare eventuali setole nel pavimento. Se necessario, lo si può isolare dal solaio o dalle pareti e, nel caso di ambienti troppo grandi o in prossimità delle porte, è possibile spezzarlo con listelli di ottone crudo. Tutte le soglie e i bordi di contenimento dovranno essere montati prima dell'esecuzione del battuto.

Si miscelano in parti uguali cemento e polvere di mattone (cocciopesto) o marmo fino ad ottenere un impasto omogeneo (terrazzo) che viene steso sopra al massetto. Si procede quindi alla semina manuale del granulato di marmo e con le decorazioni se richieste. Finita la semina si pareggia e costipa la graniglia con insistente rullatura seguita dalla stuccatura del pavimento con boiacca di terrazzo. Passato il periodo di essiccazione (minimo 15/20 giorni) si può procedere con la levigatura, dopodichè il pavimento viene lavato, rifinito lungo le pareti con apposito macchinario, stuccato e oliato con olio di lino. Dopo la lucidatura finale verrà effettuato un ulteriore trattamento di olio di lino che renderà più vivo ed elastico il pavimento.


Si esegue sottofondo con additivo antiritiro e rete per massetti

Dopo aver murato i distanziatori in ottone si prendono le misure per dimensionare i disegni in relazione all'ambiente.

Si stende il terrazzo sul massetto, si disegna sopra alla malta il disegno da eseguire e si posizionano le dime. Si semina manualmente la graniglia del colore desiderato negli spazi.

Si tolgono le dime e si riempie lo spazio rimasto vuoto con sassolini di altro colore per completare il pavimento.

Si rulla e si stucca il tutto.

Il pavimento è ultimato dopo la levigatura, lucidatura e oliatura.

I nostri servizi

Galleria immagini


Contatti